Quelli dell’auricolar

Pazzi moderni si aggirano sul momento,
sbraitano, sbracciano, urlan contro il vento.

Attori stradali improvvisati,
con le lor tragedie a lamentar,
a parlar coi fantasmi lor chiamanti,
s’esibiscon a gran voce a risonar.

Tu li scorgi da lontan
mentr’arringan da oratori,
cafoneggiando alla follia,
nello spazio vuoto a gesticolar.

Ma poi scorgi un lieve filo,
e comprendi il loro dir,

Eccoli là.
Son quelli che telefonan con l’auricolar.

537808_2837587741699_2137018037_n

Annunci