La guerra dei bambini

bambini_kabul_fotodi_mknobil_410x307

 

Stavo giocando in cortile coi miei fratelli.
La mamma, intanto, cucinava in casa.
Mio padre era appena tornato da lavoro.
Mamma ci chiamò.
Tutti insieme entrammo in casa.
La mia famiglia si sedette intorno alla tavola.
Il missile sibilò.
Poi la fragorosa esplosione.
I muri crollarono.
Morimmo tutti,
in nome di Dio,
forse.

Aremarweb

Se Natale fosse oggi

Se Natale fosse oggi,
un giorno qualunque,
un giorno come tanti,

Oh, come vorrei
che Natale fosse oggi,
che i bambini potessero
scartare solo regali,
tra l’amore di una famiglia,
al tepore di una casa che non crolli

Oh, come vorrei
che Natale fosse oggi,
che i fucili smettessero di sparare,
che la gente tornasse a sognare,

Oh, se solo se,

se Natale fosse oggi,
il calore di un abbraccio,
la magia di un pensiero felice,

Oh, solo se,
se, solo se,

se tu vuoi, se fai sì che accada,
è possibile che anche oggi
sia Natale,

se lo vuoi,
se fai che lo vuoi,
anche oggi,
anche ieri
anche domani.

natale