Voglia d’autunno

Ho voglia d’autunno, del vento freddo che soffia
all’imbrunire della sera mentre cerco riparo
nel caldo tepore della giacca;
ho voglia di un caffè caldo sorseggiato
mentre sono seduto dentro a un bar
tra le luci soffuse della sera.

Ho voglia di quel tocco di lieve malinconia,
di un momento di poesia dell’anima,
di quella dolce pausa del correre della vita,
sotto l’atmosfera di foglie rosse e gialle e rami spogli…

Aspettando la luna

Nel cuor mio giace il mio tormento,
nell’animo mio urla il mio lamento.
Il giorno corre mentre non riesco mai neanche ad afferrarlo per un lembo della giacca.
Ma poi arriva la notte… E finalmente mi sento vivo.
Almeno finché non tramonto anche io all’alba, per sopravvivere alla luce del sole,
aspettando la prossima luna, per risorgere nuovamente.